Miglior regolabarba del 2023 - 2 modelli in offerta

Regolabarba - Guida alla scelta

1
Philips QP6520/30 OneBlade Pro, Rade, Regola e Rifinisce con Pettine di Precisione con 14 Impostazioni di Lunghezza, 90 minuti di Utilizzo

Marchio: Philips OneBlade

Philips QP6520/30 OneBlade Pro, Rade, Regola e Rifinisce con Pettine di Precisione con 14 Impostazioni di Lunghezza, 90 minuti di Utilizzo

Marchio: Philips OneBlade

Leggi la nostra recensione

Il rivoluzionario rasoio Philips Oneblade PRO QP6520-30, grazie alla sua lama dual-side, rade con precisione e in profondità ogni area del viso rispettando anche le pelli più delicate. Le 14 impostazioni di lunghezza vi permettono di disegnare la barba a piacimento e di realizzare ogni giorno il look desiderato. Ricaricabile e lavabile, il nuovo apparecchio Wet & Dry proposto da Philips monta lame solide e realizzate in materiale di qualità, che ne assicurano resistenza e lunga durata nel tempo.

Leggi la nostra recensione completa

Leggi la descrizione completa su Amazon

Facilità d'uso
9.5
Batteria
10
Versatilità
9
Prezzo
10
2
Philips BT5200/16 Serie 5000 Regolabarba con Lame in Metallo, 17 Lunghezze, 60 min AutonomiaWet&Dry, Nero

Marchio: Philips Regolabarba

Philips BT5200/16 Serie 5000 Regolabarba con Lame in Metallo, 17 Lunghezze, 60 min AutonomiaWet&Dry, Nero

Marchio: Philips Regolabarba

Leggi la nostra recensione

Il regolabarba Philips BT5200/16 è un prodotto di fascia medio-bassa, ma non per questo da scartare, se non si hanno esigenze particolari. Infatti, è dotato di una buona batteria, che si ricarica velocemente, e può comunque essere utilizzato anche collegandolo alla presa di corrente, nel caso siate di fretta e la batteria fosse scarica. Consente 17 diverse regolazioni di lunghezza ed ha una discreta impugnatura. Il prezzo è abbordabile.

Leggi la nostra recensione completa

Leggi la descrizione completa su Amazon

Facilità d'uso
9.5
Batteria
9.5
Versatilità
8.5
Prezzo
10

Sicuramente, se gli anni sessanta sono ricordati per i capelli lunghi e gli anni ottanta per le spalline sulle giacche, gli anni 10 del ventunesimo secolo saranno ricordati per le barbe. Mai come oggi, infatti, agli uomini, giovani e non, piace avere (e curare) una barba, un pizzetto, o quantomeno delle basette alla moda. Strumento essenziale per la cura della persona, per non spendere una fortuna in barbieri, è il regolabarba. La barba può essere piacevole e affascinante, ma fa anche presto ad andare fuori controllo. Uno strumento come il regolabarba, che in pochi minuti vi consente di aggiustare il vostro look quotidianamente, è quindi indispensabile. Sono molti i modelli in commercio, questo articolo cercherà di aiutarvi nella scelta, che può dipendere da molti fattori che andremo ad analizzare a breve.

I maggiori brand che si occupano della produzione di questi apparecchi distinguono i prodotti in due categorie: il regolabarba vero e proprio, che è uno strumento piuttosto semplice, dotato di pettini che regolano la lunghezza della vostra barba con una precisione di millimetri, e i kit multi-grooming, o rifinitori, che oltre a regolare la barba hanno anche altre funzioni, diverse a seconda del modello: possono infatti essere usati anche come tagliacapelli, depilatori per il corpo, rifinitori per i peli del naso, o per la completa rasatura. Molto utili, per esempio, per chi porta il pizzetto e non una barba completa, o per chi, per varie esigenze (sportive o semplicemente di stile) si depila il corpo. Abbiamo distinto i due tipi di prodotto in modo da non fare confusione.

Quale apparecchio scegliere dipende dalle vostre esigenze. Un kit rifinitore barba è più versatile, mentre il regolabarba vero e proprio, normalmente, ha più pettini per la regolazione a varie lunghezze. Ovviamente, il rifinitore consente di risparmiare, perché acquisterete un solo prodotto che svolge le funzioni di due, tre o quattro differenti apparecchi. D'altro canto, la specializzazione è anche un bene e, sicuramente, un regolabarba che fa solo quello vi aiuterà ad ottenere dei risultati migliori.

La prima cosa da fare è considerare l'uso che se ne vuole fare. Un fattore molto importante è la misura del taglio: a seconda del modello, la barba potrà essere regolata in varie misure, espresse di solito in millimetri. Se vi piace cambiare stile spesso, è bene scegliere un prodotto versatile, che consenta più regolazioni. Il numero di pettini a disposizione e la regolabilità più o meno granulare sono quindi un importante fattore di scelta, soprattutto se vi piace il look "barba incolta". Infatti, non tutti i modelli possono accorciare la barba fino a pochi millimetri.

Solitamente, il regolabarba ha una batteria al litio ricaricabile, e funziona senza fili. L'autonomia e il tempo di ricarica sono altri due fattori di scelta importanti, perché non vorrete che il vostro apparecchio vi abbandoni a metà del lavoro. Oggi, la durata media della batteria è soddisfacente, ma comunque non dovete sottovalutare questo fattore per risparmiare pochi euro. L'alternativa è un regolabarba che funziona ancora a cavo, ma questo tipo di apparecchio è decisamente scomodo, meglio uno con una autonomia sufficiente per le vostre esigenze.

Un ulteriore fattore da considerare è la facilità di pulizia. Scegliete, senz'altro, un regolabarba impermeabile e completamente lavabile, e non i vecchi modelli che si dovevano pulire con uno spazzolino. Tagliarsi la barba sotto la doccia non sarà più un problema.

Ci sono due fondamentali differenze tra questi due apparecchi. Il primo riguarda la misura di taglio, che è molto più corta per il regolabarba. Si arriva infatti a pochissimi millimetri, e nei modelli migliori addirittura al mezzo millimetro. La seconda differenza riguarda invece l'ampiezza di taglio, di circa 30 mm per il regolabarba e cira 40-45 mm per il tagliacapelli. Ovviamente, l'apparecchio più stretto è più comodo per adattarsi alla forma del viso, ben più irregolare di quella della testa.

Anche i dentini delle lame sono diversi, per meglio adattarsi ad una peluria più corta o più lunga. Il tagliacapelli può essere comunque una valida alternativa al regolabarba per coloro che tengono la barba particolarmente lunga.

Normalmente, si utilizza un regolabarba se la barba fa parte del nostro look, mentre si usa il rasoio (elettrico e non) per una rasatura perfetta. Ma ci sono varie esigenze che possono richiedere entrambi come, ad esempio, se si intende portare il pizzetto. A questo scopo, ci vengono in aiuto degli apparecchi versatili come i multi-grooming kit o rifinitori, nei quali è possibile sostituire il pettine regolabarba con una vera e propria lama, che consente una rasatura totale.

Alcuni kit prevedono la presenza di un vero e proprio rasoio manuale, altre consentono invece di applicare una lama al posto del pettine, infine c'è il nuovo Philips Oneblade, probabilmente l'apparecchio più versatile della categoria, che rade, regola e rifinisce. Considerate che le lame per rasatura andranno sostituite, a seconda dell'uso più o meno frequente, ogni pochi mesi, mentre gli accessori del regolabarba, come i pettini, hanno una durata molto più lunga.

I pettini del regolabarba possono essere di due tipi diversi. Da una parte, ci sono apparecchi che hanno un pettine per ogni lunghezza di taglio, che si sostituiscono facilmente con un meccanismo a scatto. In questo caso, assicuratevi che ce ne siano abbastanza per consentirvi di aggiustare il vostro look a piacimento. Dall'altra, ci sono degli apparecchi con un solo pettine, in cui la lunghezza di taglio è regolabile. Questi apparecchi hanno il grande vantaggio di essere meno ingombranti, consentendo per esempio un trasporto più agevole, ma anche un minor ingombro sulla mensola del vostro bagno. D'altro canto, questi pettini regolabili trattengono più peluria e sono leggermente più difficili da pulire.

Normalmente questo apparecchio varia dai 30 euro circa per i modelli base a importi superiori ai 100 euro per i modelli più evoluti. In cosa consiste la differenza di prezzo? La marca fa una certa differenza: servizio di assistenza e disponibilità di ricambi sono un fattore importante e quindi è meglio affidarsi a marchi noti. Oltre a questo, ci sono la qualità della batteria (autonomia e tempi di ricarica), la potenza dell'apparecchio e accessori di serie, nonché varie altre funzioni che arrivano fino al puntatore laser per la massima precisione nel taglio.

I leader di questo mercato sono Philips e Braun, marche molto note che garantiscono un servizio di assistenza eccellente, tanti modelli in commercio e disponibilità di ricambi ed accessori. Altre marche conosciute ed attive in questo settore sono Remington e Panasonic.

Il regolabarba è uno strumento utile e un buon investimento per chi ha deciso che la barba fa parte del proprio look, anche solo occasionalmente. Consente di mantenere un look gradevole senza che la vostra barba vada fuori controllo in pochi giorni. Il costo è relativamente contenuto e si recupera in poco tempo, considerando quanto costa un taglio di barba fatto da un professionista. I modelli in commercio sono molti e con questo articolo speriamo di avervi dato una mano nella scelta del prodotto più adatto alle vostre esigenze!

. . .
. . .

2 Commenti

Roberto
2018-12-11 14:35:11 Rispondi

Ciao a tutti, cerco un regolabarba sia per barba corta che lunga, inoltre se potete indicarmi a parte, anche i modelli che fanno da tagliacapelli. grz

Risposte
Andrea
2018-12-11 17:13:11 Rispondi

Ciao Roberto, ti consigliamo il Panasonic ER-GB70-S503 che tra l'altro oggi è anche scontato. Tutti i regolabarba funzionano anche da tagliacapelli, volendo. Le uniche limitazioni sono le possibili linghezze (questo arriva fino a 3,8 cm) e il fatto che un regolabarba è più stretto, e quindi meno comodo per tagliare i capelli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. Tutti i campi sono obbligatori.