Il miglior zaino porta pc Piquadro - Classifica, recensioni e consigli

Il miglior zaino porta pc Piquadro - Classifica, recensioni e consigli

1

L’azienda Piquadro è un marchio inconfondbile, all’ interno del mercato dei prodotti di pelletteria. Zaini, borse, altri accessori firmati Piquadro hanno uno stile che li distingue da tutti gli altri. Perché proprio di stile occorre parlare, quando si descrive l’azienda Piquadro. Il marchio infatti, fin dalla sua fondazione, alla fine degli anni ’80, ha voluto e saputo sempre coniugare la funzionalità di un prodotto contenitore, come ad esempio lo zaino, con il massimo dell’eleganza.

Questo perché, lo scopo di Piquadro è proprio quello di accompagnare le persone al lavoro o nella vita di tutti i giorni, fornendo un elemento funzionale, ma all’ interno di un costante raffinatezza estetica. Andare al lavoro con lo zaino non significa avere in spalla un elemento che stoni con il resto dell’abbigliamento o con l’occasione specifiche. Non si tratta di portare con sé soltanto un mero contenitore di elementi necessari, ma di avere un prodotto che sia anche un icona di stile, di gusto, di accuratezza nei materiali e nelle linee di design.

Piquadro quindi nasce con l’intento di coniugare la tradizione della conciatura dei pellami con le nuove esigenze professionali di chi tutti i giorni si reca al lavoro, ha pratiche da sbrigare, deve essere sempre connesso con il resto del mondo, deve partecipare ad incontri d’affari, avendo con sé documenti e ciò che possa rappresentare il proprio operato professionale. Per questo sono nate le prime borse e i primi zaini Piquadro porta pc. Individuare quale sia il miglior zaino porta pc Piquadro non è semplice, perché si può avere l’imbarazzo della scelta. Cerchiamo però di capire quali sono, in linea generale, le caratteristiche dei migliori zaini porta pc Piquadro.

Gli zaini Piquadro presentano tutti almeno due tasche: una principale interna ed una posta sulla parte frontale. Entrambe con apertura a zip, in genere quella principale presenta la possibilità di avere una doppia zip. E’ in questa tasca più grande che si ricava uno spazio debitamente imbottito, il quale contiene il pc. Questa tasca può avere diverse dimensioni, in base anche alle misure generali dello zaino. Se si tratta di un modello più sobrio ed essenziale, il pc da trasportare sarà di massimo 11 pollici.

Esistono però modelli anche più grandi, che permettono di avere all’interno dei notebook da 17,3 pollici. Oppure altri che possono ospitare sia AirPad pro/Air/Air2 ed un pc ulteriore, essi risultano modelli espandibili, con una forma che presenta un notevole volume in larghezza. Vi sono poi i modelli che, oltre alla tasca imbottita, offrono anche la protezione antiurto e questi hanno una forma più schiacciata ma maggiormente squadrata degli altri modelli porta pc. In quest’ultimo caso, si tratta soprattutto di modelli indirizzati ad una clientela femminile.

Sui materiali occorre dire ben poco, questo perché Piquadro è già di per sé il simbolo di alta qualità, sia nel design ma anche e proprio sui materiali. Fin dall’ inizio, Piquadro ha utilizzato la pelle per realizzare i propri prodotti. Il riferimento per la materia prima è l’ambiente conciario italiano, con particolare attenzione a quello delle concerie toscane, le quali offrono una tradizione che sa lavorare con sapienza e gusto materiali di prima qualità. Dunque, la maggior parte degli zaini Piquadro sono in pelle, robusta, morbida al tatto e trattata in modo tale da garantire compostezza e solidità nel tempo. Alcuni zaini però sono anche in tessuto, dopo un’attenta ricerca per un materiale versatile ma qualitativo.

Come tutti gli zaini, sia gli spallacci che lo schienale dei prodotti Piquadro hanno un design che si addice alla forma ergonomica della persona. Essi sono studiati appositamente per avere modelli più indicati per il corpo dell’uomo e modelli invece più adatti alla conformazione fisica della clientela femminile. La ricerca del design mira anche a non creare modelli che possano gravare con il proprio peso sulle spalle e sul dorso, offrendo invece elementi imbottiti e traspiranti, così da non determinare disagio a chi indossa uno zaino Piquadro in spalla.

. . .
. . .

0 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà reso pubblico. Tutti i campi sono obbligatori.